VOCI INSIEME PER I CRISTIANI DELL’IRAQ

La sera di venerdì 23 marzo abbiamo partecipato alla bella iniziativa organizzata dalla Fondazione Pontificia” “Aiuto alla Chiesa che Soffre” nella stupenda cornice della chiesa di San Carlo al Lazzaretto, in occasione della XXVI Giornata di Preghiera per i Missionari Martiri. Si trattava di un concerto per coro e organo eseguito dal Maestro Giovanni Battista Mazza all’organo e dal coro da camera di Varese diretto dal Maestro Gabriele Conti, che hanno davvero reso giustizia alle composizioni di Arvo Pärt, anch’egli cristiano perseguitato nell’URSS comunista. La sua è musica sacra molto minimale, incantatoria, composta quasi per sottrazione del non necessario e basata su quelli che il compositore chiamava “elementi primitivi”. La serata è stata introdotta dal Dott. Maurizio Giammusso, e il concerto è stato inframmezzato dalle parole di Don Karam Shamasha, sacerdote iracheno, che ci ha raccontato in maniera vivida le violenze di cui sono stati e sono ancora oggetto tanti cristiani in quella parte del mondo che ha visto il sorgere delle tre grandi religioni monoteiste. La voce di Don Karam è calma, il tono familiare mentre ci reca testimonianza delle terribili persecuzioni subite negli anni recenti dai Cristiani a Mosul e nella piana di Ninive. Le sue parole ci colpiscono duramente, ricordandoci che vi sono parti del mondo dove si viene discriminati solo perché Cristiani. Ora, dopo anni di sofferenza e lutti, gli sfollati stanno tornando alle loro case ma trovano ad accoglierli abitazioni e luoghi di culto distrutti, da ricostruire con il nostro aiuto. Si parla di circa 13.000 abitazioni distrutte sul territorio di nove villaggi. La chiesa di San Carlo è gremita e il pubblico sinceramente commosso e partecipe, oltre che soddisfatto dall’ottima esecuzione di organista e coro. Vi invitiamo a sostenere “Aiuto Alla Chiesa che Soffre”. Informazioni su www.acs-italia.org

Dai Nostri Quartieri organo di collegamento del Municipio 3 di Milano
Back to top